ci aspettiamo che Mosca usi la forza enter metà febbraio

Washington e gli alleati Nato hanno «messo sul tavolo alcune proposte per un potenziale progresso, se Mosca scegliesse la de-escalation»

Misure dure control Mosca – Se la Russia rifiuta la diplomazia e viola ulteriormente l’integrità territoriale ucraina, «saremo totalmente allineati con l’Italia e gli altri nostri partner e alleati», ha proseguito Smitham. «Importremo misure dure nei confronti della Russia, comprese dure sanzioni economiche. Insieme ai nostri alleati e partner, risponderemo con forti misure che infliggerebbero costi significativi all’economia e al sistema finanziario russi».

Rafforzare gli Alleati – Un’altra misura statunitense in case di attacco russo all’Ucraina sarà il rafforzamento dei «nostri alleati della Nato sul fianco orientale, verso i quali abbiamo un obbligo sacro, con una presenza aggiuntiva di truppe». Secondo Smitham, «Abbiamo ancora l’opportunità di costruire un rapporto costruttivo, che non sia basato su crisi e ostilità, se Putin sceglie questa strada».


READ  "El barco chocó...". La batalla en el mar y el orgullo de Odessa

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.