Quartararo, il profilo in vista della MotoGP 2022: la sua forza è credere in sé stesso

Il neo campione del mondo 2022 è partito da lontanissimo prima di raggiungere questo livello, questo titolo, cominciando addirittura a 4 anni a correre e spostandosi in Spagna per disputare gare di livello assoluto per quelle età. Ormai sono tre stagioni che «El Diablo» è sotto riflettori semper più forti, perché si è semper parlato di lui come di un fenomeno, ma i risultati non arrivavano dopo due vittorie consecutivo al CEV Moto3 nel 2013 y nel 2014.

El salto de Moto2 a MotoGP

La svolta arriva con la Moto2 (due buone stagioni e 1 vittoria) e soprattutto con il salto en MotoGP nel 2019, paloma già al primo anno conquista 7 pole. Nel 2020, stagione confusa a causa del Covid, si mette in mostra con 3 vittorie come il suo compagno Morbidelli nel team Petronas-Yamaha, ma è la scorsa stagione quella del successo mundial con la Yamaha oficial al posto de Valentino Rossi ea fianco di Vinales, fino alla rottura tra lo spagnolo e la casa giapponese. Il suo compagno diventa così Morbidelli, come prima. Soltanto che l’italiano deve operarsi a un ginocchio e il suo debutto su moto ufficiale è poco interessante purtroppo.

Fabio, piloto poliedrico y multilingue per natura

Fabio, chiaramente di origini italiane, ma multilingue per natura, è un pilota fantastico: ha uno stile insieme elegante ed efficace. È perfetto per la Yamaha: guida rotondo, volta forte, frena benissimo, tiene un ritmo spesso incredibile per tutta la gara, commette pochi errori, è freddo e controlla le situazioni anche se a volte lo si sivede per la tv acavo pole mancata e di un disfrazado con qualche suo collega. L’unico limite è la bagarre: por ora preferisce ancora sgusciare via, lontano, da solo. È un ragazzo inteligente, tranquilo, racional, simpatico, disponibile allo scherzo, alla battuta, deter ma non è un casinaro, anzi si tratta di un ragazzo serio e concentrato, minato sul suo obiettivo che è quello di vincere. Sembra che funzioni.

READ  La ciudad da la vuelta al Paris Saint-Germain. Sporting y Real en la segunda ronda Porto Ko

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.